Castelli

Castello di Gabiano

La notevole mole del castello di Gabiano sorge a picco sul Po, in magnifica posizione panoramica.
Splendidi vigneti ad anfiteatro si estendono tutto intorno al castello, per un particolare effetto scenografico.
Già nell'VIII secolo i documenti menzionano una "cortem magnam nominam Gabianam". Nel 1164, Federico I concede ambita investitura a Guglielmo II di Monferrato. Da questa data, e per l'importanza strategica ed economica del castello e della sua contrada, iniziano assedi e guerre che s'inscrivono nel libro della storia.
Il feudo passa ai Montiglio, ai Gonzaga, a Ferdinando di Mantova che cede nel 1622 il castello ad Agostino Durazzo. Negli anni '20 il castello è ristrutturato dalla Marchesa Matilde Giustiniani Durazzo Pallavicini. Diventa successivamente sede di un'importante attività culturale ed enologica promossa dalla Marchesa Carlotta Cattaneo Adorno.
L'edificio conserva tipiche caratteristiche medievali quali torrioni a pianta quadrata e circolare e imponenti masse costruttive. Il maniero possiede magnifici cortili interni con pozzi e numerosi dettagli di epoca medievale. Nel parco, il cui Labirinto costituisce uno dei rarissimi esempi documentati nell'ambito dei giardini storici del Piemonte, si osservano anche scorci di giardino all'italiana. Nelle sale si conservano ricche collezioni d'arte e una munita armeria.
All'interno del Castello, la Cappella gentilizia dedicata a S. Pietro, probabilmente risale al 1152 (non visitabile). Nel 1935 la cappella viene riconsacrata e dotata di campane; alla cerimonia di benedizione assistette la Regina Elena di Savoia, di cui la marchesa Matilde Negrotto Cambiaso era dama di corte.
Oggi gli attuali proprietari, Giacomo ed Emanuela Cattaneo Adorno, appassionati e determinati, direttamente coinvolti nella produzione dei vini del castello, desiderano captare la valenza del territorio ed estrarre al meglio la materia prima in modo che la tradizione vinicola del casato, aggiornata alla tecnologia enologica più illuminata, continui con vini di alta qualità.

Caratteristiche della visita

L'itinerario avrà come punto di partenza l'emporio dei vini. Prima tappa: le cantine storiche del castello, per poi salire ai piani della dimora privata, visita ad alcune inedite sale interne, tappa "fotografica" alla torre del Castello con la sua vista mozzafiato e infine visita al giardino pensile dei 3 Orologi. Possibilità di proseguire il percorso con una passeggiata libera nel Parco storico del castello e visita al Labirinto Giardino.

Curiosità

GIOVANNI CANNA

Il noto ellenista Giovanni Canna, nacque a Casale Monferrato il 20 dicembre 1832 e vi morì il 20 febbraio 1915. Giovanni Canna amava, con le sorelle, trascorrere l'estate nella casa avita tuttora esistente, dove si trova la targa "In questa  casa trascorse le belle estati monferrine, mello studio e nella meditazione, Giovanni Canna, maestro di greco e di umanità nell'ateneo Pavese. Nel 150° anniversario della nascita il comune di Gabiano pose. 1832-1982"

NINO COSTA

Colui che viene considerato il più grande poeta dialettale in lingua piemontese, il torinese Nino Costa (1886-1945), trascorse molte estati della sua adolescenza a Zoalengo, fr. di Gabiano.

MONUMENTI CITTADINI

Cappella di Maria Ausiliatrice, Cappella di San Defendente, Chiesa di San Pietro Apostolo, Scuola Comunale di scultura e restauro del legno "Mak Bosk", Parco Storico del Basso Monferrato,  la chiesa di San Pietro Apostolo frazione Peso, cresciuta sul sito del più antico insediamento romano.
Nelle frazioni, a Cantavenna il Museo storico delle Truppe Alpine, Le Rocche di Cantavenna (belvedere), a Piagera il Monumento alla Mondina, a Sessana il piccolo borgo contadino che conserva la sua forma antica

NEI DINTORNI

Santuario di Crea con Sacro Monte e Parco, Castello di Camino (aderente a Castelli Aperti), Trino Vercellese e Principato di Lucedio, le risaie

PRODOTTI TIPICI

Produzione del castello di Gabiano: Gabiano Riserva D.O.C., Rubino di Cantavenna D.O.C., Barbera d'Asti , Grignolino del Monferrato Casalese , Monferrato Chiaretto, Monferrato Rosso, Malvasia di Casorzo, Monferrato Bianco, Chardonnay. Nocciola "Tonda Gentile" del Piemonte. Pesche, peperoni, asparagi, fagiolini, fragole (zona Piagera e Ghiaie e Mercato Ortofrutticolo). "Panisa", "Busecca"

SPORT

Gioco del tamburello, area pic-nic del "Tram", area polisportiva, bocce, pesca sportiva, percorsi ciclabili

EVENTI

"Mercato ortofrutticolo contadino in località Piagera" da aprile a ottobre, tutte le domeniche pomeriggio dalle 12.00 fino a sera
"Carnevale storico di Sessana" febbraio, con inizio la domenica prima delle Ceneri 
"Fragolata alla Piagera" primavera
"Vino a Corte", la terza settimana del mese di maggio finito l'imbottigliamento dei vini, la Provincia di Alessandria, il Comune di Gabiano e la Pro Loco organizzano, in collaborazione con i Marchesi di Gabiano, nel cortile del Castello la Manifestazione con promozione dei vini locali.
"Riso e Rose" maggio
Mostra "Mak Bosk" rassegna internazionale di arte artigianato e cultura del legno, prima domenica di giugno 
"Fiera Mercato Nocciola Piemonte" ultimo weekend di agosto
"Festa di Patrono San Carpoforo a Cantavenna" 7 di agosto e weekend successivo
"Festa patronale di San Grato" a Cantavenna a settembre, la gente della borgata Co d'la Fin si riunisce per ringraziare il santo prima dell'imminente vendemmia.

Servizi

Emporio dei vini per acquistare e assaggiare i vini della tenuta e prodotti locali "a km zero". Orario: 10.00-12.00, 15.00-18.00.
Ampia sala degustazione disponibile per gruppi, riunioni di lavoro, eventi.
Casa Caccia del Castello di Gabiano n. 6 Suites (16 posti letto).

Agriturismo "I Tre Orologi" aperto su prenotazione per pranzo e cena, occasioni speciali e appuntamenti speciali: gustare piatti della tradizione locale in abbinamento ai vini della Tenuta. 

Eventi

26 maggio 2019 GIORNATA DEI CASTELLI APERTI
L'emporio dei vini del castello sarà aperto dalle 10.00 alle 18.00 per le degustazioni, negli stessi orari sarà possibile visitare parco e labirinto.
Visite guidate al castello 10.00, 11.00, 15.00, 16.00 e 17.00.

Indietro

Aperto su prenotazione per gruppi (min. 10 persone).

Visite guidate alle 10.00, 11.00, 15.00, 16.00, 17.00.

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA

Visita guidata in italiano (inglese su richiesta)

Intero: 10 €; ridotto e gruppi (min. 10 persone) 8 €; gratuito fino a 5 anni.
Per le scuole si può scegliere una visita dedicata al Parco, su richiesta.

Logo Castelli Aperti